Il Venezuela

Spiagge caraibiche bellissime, foresta amazzonica, le Ande con le loro vette innevate: questo e molto altro ancora è il Venezuela. Stato del nord dell’America Latina, questa repubblica federale ha come capitale Caracas e per accedervi è necessario possedere un passaporto con validità residua di almeno sei mesi ed i biglietti di andata e ritorno che vi permetteranno di restare per 90 giorni senza bisogno di visto turistico.

 

La lingua ufficiale del Venezuela è lo spagnolo a cui si affiancano una trentina di idiomi indigeni tuttora parlati. La popolazione conta però molti cittadini di origini europea che ancora oggi parlano italiano, portoghese e, in minor numero, francese e tedesco. La moneta ufficiale è invece il Bolívar e potete cambiarli presso le cosiddette “casa de cambio”: il consiglio è quello di avere con sé dollari che sono la moneta più accettata, a differenza dell’euro. Per essere ancora più pratici potete effettuare pagamenti con carta di credito (la Visa è la più accettata).

 

Prima di partire per il vostro viaggio in Venezuela effettuate le seguenti vaccinazioni: tetano, difterite, epatite virale A e B, febbre gialla, rabbia e febbre tifoide. Se avete in programma un itinerario che comprenda anche alcune zone rurali, la giungla amazzonica o mete più avventurose, considerate anche una profilassi antimalarica. In generale portate comunque con voi alcuni farmaci sempre utili da tenere in valigia ed evitate di bere acqua dal rubinetto.

 

Per arrivare in Venezuela occorrono 10 ore di volo ed esistono voli diretti da Roma alla capitale. Il fuso orario è invece di circa 6 ore in meno rispetto all’Italia. Per quanto riguarda la sicurezza questo grande paese ha alcune carenze ma potete tranquillamente viaggiare seguendo alcune norme. Non indossate ad esempio vestiti o gioielli vistosi ed evitate di passeggiare da soli in strade sconosciute. Anche il centro di Caracas è vittima spesso di borseggi ma se partirete con un tour organizzato questi problemi potete evitarli: la vostra guida vi consiglierà al meglio e potrete visitare le zone più belle del paese in totale sicurezza.

 

Quando andare in Venezuela? La grandezza del paese e i differenti microsistemi fanno sì che siano presenti tre fasce climatiche. Il clima tropicale caratterizza tutte le zone sotto gli 800 metri mentre quelle che vanno fino ai 2000 godono di un clima temperato: oltre queste altitudini vige ovviamente un clima alpino con temperature medie sugli 8°C e possibilità di nevicate. La vostra valigia sarà allora organizzata in base all’itinerario che programmerete.

 

Le mete interessanti da visitare nel vostro viaggio in Venezuela? Come non sostare a Caracas, la capitale e come evitare di trascorrere qualche giorno di relax sulla costa caraibica; gli amanti della natura non possono evitare le Ande venezuelane, la giungla amazzonica o Salto Aponguao, cascate spettacolari che si trovano sul tavolato della Gran Sabana.